SESTRIERE – È sbucato dalla nebbia svoltando per primo all’ultima curva ed ha tagliato vittorioso il traguardo ai 2.035 metri del Colle del Sestriere. Un traguardo speciale per Tommaso Bramati, atleta milanese dell’Us Biassono Asd che, domenica 23 agosto, ha vinto la seconda edizione della Pinerolo-Sestriere Juniores. Per lui si tratta del primo importante successo in carriera da Juniores sotto gli occhi del papà Davide, ex campione di ciclismo oggi direttore sportivo della Quick Step. Una grande festa che ha coinvolto tutta la famiglia.

“Ho sempre risposto colpo su colpo – ha detto Tommaso – chiudendo ogni tentativo di allungo da parte degli avversari. Poi, a 200 metri dalla fine, sapevo che c’era una curva a destra prima del traguardo e mi sono lanciato prendendo l’interno. Vincere qui a Sestriere è stato bellissimo, vedevo ancora sull’asfalto le scritte che incitavano Fabio Aru per il Giro d’Italia. Dedico questa vittoria a me stesso e a tutti quelli che credono in me”.

Raggiante anche papà Davide. “Io non posso seguirlo per via degli impegni di lavoro – ha detto – ho fatto il Giro ed il Tour ed ora ci stiamo preparando con la squadra per i Mondiali. So che Tommaso si è allenato molto intensamente: lui ed i suoi compagni hanno seguito i consigli che avevamo dispensato alla vigilia della corsa. Credo che ci sono tanti giovani come Tommaso che, se ascoltano e vengono seguiti, possono riuscire a dare il massimo”.

Bramati ha chiuso i 100,6km sotto le tre ore con il tempo di 2h59’00’’ ad una media di 35,53km/h. La seconda piazza è andata a Davide Casarotto (Gcd Contri Autozai Patos), staccato di un paio di lunghezze. Terzo gradino del podio per Francesco Canepa (Gb Team Castanese Asd). 108 gli iscritti di cui 97 hanno preso il via di questa seconda edizione della Pinerolo Sestriere organizzata dall’Asd Borgonuovo Collegno.
Gli atleti sono stati premiati dai sindaci Eugenio Buttiero (Pinerolo), Valter Marin (Sestriere) dal vicesindaco di Sestriere, Gianni Poncet e dalle donne in costume d’epoca delle montagne olimpiche. Presente alle premiazioni anche una leggenda del ciclismo: Guido Messina, campione olimpico e 5 volte iridato nell’ inseguimento. Gli atleti hanno ricevuto bellissimi premi messi in palio dall’organizzazione e dagli sponsor dell’evento. Tra questi anche tre splendidi trofei in legno realizzati dal Maestro Carlo Piffer, scultore del Colle del Sestriere.

Il prossimo appuntamento con le bici a Sestriere è fissato per domenica 30 agosto con il recupero della Ciclolonga del Sestriere, gran fondo amatoriale con partenza da Collegno che prevede anche la cronoscalata Pragelato-Sestriere.

Ezio Romano | Press office Consorzio Sestriere e le Montagne Olimpiche www.consestriere.it